Mercoledì, 4 Agosto 2021
Rho

Museo Alfa Romeo di Arese: il tribunale ha respinto il ricorso di Fca contro il Ministero

Si è chiusa la vicenda giudiziaria iniziata dopo la chiusura del museo nel 2011

Il Museo del biscione

Si è chiusa con il lieto fine la vicenda giudiziaria del museo dell'Alfa Romeo di Arese, il tar ha respinto definitivamente il ricorso di Fca contro il vincolo del Ministero dei Beni Culturali. Tradotto: il museo non potrà essere toccato e Fiat-Chrislery potrà disporre delle auto ma con precise restrizioni.

Il fatto era iniziato nel 2011 quando il museo era stato chiuso epr volere della Fiat. Il comune di Arese si era attivato per scongiurare l'ipotesi di uno smantellamento della struttura coinvolgendo anche la Soprintendenza. Nel frattempo il museo ha riaperto nel 2015 con la presentazione in anteprima mondiale dell'Alfa Romeo Giulia, ma dei 120 pezzi che si trovavano nelle sale del museo prima della serrata "solo" 70 hanno trovato posto nella "Macchina del tempo". 

Il tribunale ha sancito che i beni vincolati al museo sono 253: vetture, motori e arredamenti storici, oltre alla scritta Alfa Romeo che era appesa sui silos del biscione, ora distrutti. Non è ancora cosa farà Fca: farà ripartire i lavori per l'ampliamento del museo per contenere tutta la collezione di Arese? Ricorrerà al consiglio di Stato? Per ora le domande sono senza risposta. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Museo Alfa Romeo di Arese: il tribunale ha respinto il ricorso di Fca contro il Ministero

MilanoToday è in caricamento