menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I ricercatori dell'Nms durante una protesta

I ricercatori dell'Nms durante una protesta

Nerviano Medical Sciences, si dimette Alberto Sciumé

Il presidente del consiglio di amministrazione, in carica dal 2012, si è dimesso dalla sua carica mercoledì 8 aprile

Alberto Sciumé si è dimesso dalla carica di presidente del cda del Nerviano Medical Sciences, ruolo che ricopriva dal 9 febbraio 2012. Le dimissioni sono state ufficializzate nella mattinata di mercoledì 8 aprile attraverso un comunicato interno all’azienda, ma la notizia era stata anticipata al Corriere della Sera attraverso una intervista pubblicata sempre nella mattinata di mercoledì.

«Spero che il mio passo indietro smorzi le polemiche», ha risposto al quotidiano di via Solferino che lo ha interrogato sui motivi che lo hanno spinto a rassegnare le sue dimissioni. Il centro di ricerca, infatti, è al centro di una crisi legata ai problemi di bilancio e alla scarsa trasparenza. 

In tre anni il Pirellone ha versato nelle casse dell’Nms 116 milioni di euro. Nei prossimi mesi la Regione verserà altri 18 milioni di euro. Fondi insufficienti secondo Sciumé. «La fondazione regionale per la ricerca biomedica (ente che controlla l’Nms per conto della regione, guidata da Aldo Tagliabue, ndr) non sta rispettando i patti. Per il 2014 ha stanziato 15,7 milioni contro i 23,1 previsti dal piano industriale firmato sotto l’egida della Regione con Unicredit — ha dichiarato sulle colonne del quotidiano —. Mentre per il 2015 solo 18,1, contro i 33 stabiliti. Così Nerviano perde più di 22 milioni in due anni a fronte di 47-50 milioni di costi annui medi».

Il bilancio dell’ente di ricerca non è autonomo. «Per rilanciarlo — conclude Sciumè — noi ci eravamo dati dieci anni. Ne sono passati poco più di quattro». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    Il primo centro vaccinale dedicato interamente ai lavoratori

  • Coronavirus

    Volo dall'India, cinque positivi alla variante indiana di covid su sei

  • Coronavirus

    E' ufficiale: la Lombardia resta in zona gialla

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento