menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Corridori alla corsa di Santo Stefano (foto Enzo Serra)

Corridori alla corsa di Santo Stefano (foto Enzo Serra)

Nerviano, in centocinquanta per la corsa di Santo Stefano

I runners hanno corso sotto una pioggi battente. Il primo a tagliare il traguardo è stato Andrea Moscato. Lorena Lago prima donna classificata

Neanche il maltempo li ha fermati. Mentre la “tempesta di Natale” imperversava su tutto l’Altomilanese centocinquanta di runners si sono dati appuntamento a Sant’Ilario, nel milanese, per la Corsa di Santo Stefano.

Cinquemila metri. Questa la distanza da percorrere sotto una pioggia torrenziale. Il primo a tagliare il traguardo è stato Andrea Moscato (Road Runner Milano) che ha chiuso in 17’ 27’’. Amos Bianchi, vincitore dell’edizione 2012, si è classificato al secondo posto, arrivando 3’’ dopo Moscato. Terzo posto per Fabio Pessina, che ha concluso in 18’ 30’’.

Nella categoria femminile ha vinto Lorena Lago (Road Runner Milano) che ha fermato il cronometro a 20’43’’. Seconda Sabina Cangiamila, vincitrice dell’edizione 2012, che ha chiuso in 21’ 30’’. Terzo posto per Giusi Verga che ha tagliato il traguardo dopo 21’ 33’’.

Per il secondo anno consecutivo Roberto Petroziello è stato il primo Sant’ilariense a tagliare il traguardo. Runners “esasperati”, ma non solo. Qualcuno ha preferito prendersela con più calma. È il caso di Gianni Visigalli che, insieme ad un numeroso gruppo della polisportiva Upn (organizzatrice della manifestazione) ha preferito il fitwalking, completando i cinquemila metri in 47’ e 21’’.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Isolata in Lombardia una nuova (e rarissima) variante di covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento