rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Nerviano Nerviano / Via Milano

I ricercatori del Nms svilupperanno un nuovo farmaco antitumorale

Il farmaco, basato su una molecola scoperta dai ricercatori nervianesi, sarà prodotto grazie ad un accordo con la francese Servier.

I laboratori del Nerviano medical sciences produrranno un nuovo farmaco antitumorale. Nms e il gruppo di ricerca Servier hanno annunciato un accordo di collaborazione e di licenza globale per lo sviluppo e la commercializzazione di una molecola, scoperta a Nerviano, che inibisce una proteina (Ttk/Mps1) considerata un promettente target terapeutico per la cura di alcuni tipi di tumore.

La collaborazione, sul piano economico, prevede un investimento pari a otto milioni di euro per Nerviano e un corrispettivo potenziale di altri 100 milioni in compensi opzionali per il raggiungimento di traguardi clinici e regolari, il tutto in aggiunta alle royalty legate alla vendita del farmaco.

I laboratori nervianesi completeranno lo sviluppo del futuro prodotto, mentre Servier sosterrà i costi di sviluppo e commercializzazione. Nms, inoltre, continuerà a supportare Servier nello sviluppo clinico e per la fornitura del prodotto.

“Siamo molto contenti di annunciare questa nuova collaborazione con Servier, dal momento che entrambe le società condividono il comune obiettivo di sviluppare farmaci innovatici in ambito oncologico — spiega all'Ansa il professor Alberto Sciumè, presidente di Nerviano Medical Sciences —. Sono sicuro che l’esperienza di Nerviano nella scoperta e nello sviluppo di nuovi farmaci porterà presto nuove e innovative terapie, oltre che nuove speranze, ai pazienti oncologici".

Soddisfatte anche le parti sociali: "Questo importante accordo dimostra che, pur in una situazione di difficoltà finanziaria che dura da parecchi anni, la ricerca di Nms ha saputo mantenere una capacità innovativa che la caratterizza per essere ancora una delle più importanti realtà di ricerca e sviluppo di farmaci oncologici in Europa — scrivono le Rsu in una nota diffusa agli organi di informazione —. Questo accordo utilizzerà la filiera completa, dalla ricerca di base alla produzione, unica nel suo genere, esistente a Nerviano".

"Le lotte e le mobilitazioni di questi anni delle lavoratrici e dei lavoratori del Gruppo Nms  — concludono le Rsu — si sono dimostrate fondamentali non solo per la salvaguardia dei posti di lavoro, ma anche per il mantenimento del patrimonio scientifico-industriale del paese".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I ricercatori del Nms svilupperanno un nuovo farmaco antitumorale

MilanoToday è in caricamento