RhoToday

Nerviano approva lo "Ius soli"

Il consiglio comunale di Nerviano ha approvato la mozione di Francesco Pompa. Il sindaco Cozzi: "Non possiamo che sottoscrivere la mozione presentata"

Il consiglio comunale di Nerviano

Nerviano dice sì allo Ius soli, ossia il riconoscimento della cittadinanza italiana per bambini nati in Italia da genitori stranieri regolarmente residenti e per i ragazzi arrivati nel nostro paese in età adolescenziale, figli di cittadini non italiani. 

Il consiglio comunale nervianese, riunitosi nella serata di giovedì, ha votato favorevolmente alla mozione presentata da Francesco Pompa, capogruppo della lista civica di minoranza "Tutti per Nerviano".

"Proponiamo questa mozione perché riteniamo che sia un fatto di civiltà e giustizia", raccontava Pompa a MilanoToday prima di proporre la mozione. Nella seduta, il consigliere, ha fatto un esempio pratico vicino alla sua esperienza personale: "Dirigo una società sportiva e qualche mese due ragazzi sono venuti da me per iscriversi alla squadra di pallacanestro. Entrambi erano nati a Rho. Entrambi avevano la stessa età e avevano fatto le stesse scuole. Ma uno era figlio di italiani, l'altro di stranieri. Dovevo tesserarli per farli entrare in squadra: per il bimbo con i genitori italiani non c'è stato nessun problema, per l'altro piccolo atleta sto ancora aspettando l'ok della federazione. È giusto che chi cresce nella nostra società sia cittadino italiano e abbia tutti i diritti dei suoi coetanei".

Favorevole alla mozione anche l'ex Pdl Umberto Dall'Ava. "È un tema attuale — ha dichiarato durante la seduta consigliare —. L'Italia si appresta a vivere in una società multiculturale, simile a quella degli Stati uniti d'America. È giusto dare ai bambini di genitori stranieri che nascono in Italia la nostra cittadinanza, il discorso cambia un po' per gli adolescenti che si trasferiscono nel nostro paese".

Contraria la Lega Nord. "È una mozione presentata in un contesto e in tempi sbagliati. Sono le aule del parlamento che devono legiferare, non il comune di Nerviano", ha dichiarato Paolo Zancarli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"È una questione importante — ha dichiarato Enrico Cozzi, sindaco di Nerviano —. Le politiche per l'integrazione sono importanti per noi. Non possiamo che sottoscrivere la mozione presentata da Pompa". Il consiglio ha proceduto alla votazione. Maggioranza e parte della minoranza hanno votato favorevolmente. Astenuti Paolo Musazzi e Carlo Sala, rispettivamente di "Con Nerviano" e del "Gruppo indipendente nervianese". Gli unici a bocciare la mozione sono stasti Massimo Cozzi e Paolo Zancarli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino covid coronavirus Milano e Lombardia: nuovo record assoluto, +2.419 casi

  • Covid, la Lombardia inasprirà le regole: stop a sport amatoriale, bar chiusi alle 21

  • Covid, le regole in Lombardia dal 17 ottobre: locali chiusi alle 24, stop allo sport di contatto

  • Milano, lunedì in centro arriva il laboratorio mobile: test gratis per il coronavirus (e per l'epatite C)

  • Milano, il nuovo Dpcm contro il coronavirus: ristoranti, palestre e 'coprifuoco alle 21'

  • Coronavirus, coprifuoco a Milano e in Lombardia dalle 23 alle 5: c'è l'ok del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento