Nerviano Via Sant'Anna

Annegarono nel Villoresi a Nerviano: tribunale archivia la posizione di Comune e Consorzio

La decisione nella giornata di mercoledì, l'incidente nell'estate del 2009

Immagine repertorio

Nel 2009 la tragedia: una donna di 35 anni e il figlio di 8 affogarono in una diramazione del canale Villoresi a Nerviano. Nello specifico il bimbo scivolò in acqua e la madre si buttò subito nell'estremo tentativo di salvarlo, finendo a sua volta sopraffatta dalla corrente. 

I familiari delle vittime citarono in giudizio per negligenza il Comune di Nerviano, le ferrovie e anche il Consorzio Est Ticino Villoresi a fronte di una lamentata assenza di opportune segnalazioni e protezioni in prossimità del canale.

Mercoledì 22 marzo è stata trasmessa l'ordinanza di archiviazione resa dal gip, che chiude definitivamente la vertenza, almeno per quanto riguarda i profili penali: in capo agli imputati non è stato riconosciuto alcun onere specifico di sorveglianza o recinzione delle acque del canale. L'annegamento del bambino è stato pertanto ricondotto unicamente all'azione propria del piccolo e purtroppo alla tragica distrazione della madre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Annegarono nel Villoresi a Nerviano: tribunale archivia la posizione di Comune e Consorzio

MilanoToday è in caricamento