rotate-mobile
Nerviano Nerviano / Via Roma

Nerviano, pochi consigli comunali perché costano troppo

Piscitelli, presidente del consiglio comunale: "Certo la democrazia ha i suoi costi, e deve essere esercitata, ma fare economia e spesa oculata è un dovere degli amministratori pubblici".

Trambusto a Nerviano dopo le parole di Andrea Piscitelli, presidente del consiglio comunale. Piscitelli, attraverso il settimanale Settegiorni, ha dichiarato che a Nerviano si svolgono pochi consigli comunali per ristrettezze di bilancio. Una seduta pubblica delle forze politiche locali, infatti, costerebbe ottocento euro alla cittadinanza. “In un anno, se ogni mese ci dovesse essere un consiglio comunale, come da consuetudini, la spesa totale raggiunge quasi i 10mila euro, che in tempo di crisi è comunque un costo con cui fare i conti a fine anno. Certo la democrazia ha i suoi costi, e deve essere esercitata, ma fare economia e spesa oculata è un dovere degli amministratori pubblici”, ha dichiarato Piscitelli.

Francesco Pompa, capogruppo di “Tutti per Nerviano” è passato al contrattacco. Per il consiglio comunale di venerdì prossimo ha già protocollato una mozione per chiedere che venga abolito il gettone di presenza per i consiglieri comunali e per il presidente del consiglio comunale, oltre alla rinuncia da parte dei consiglieri comunali al rimborso della giornata di riposo successiva a quella di inizio di ogni consiglio. Insomma: abbattere i costi del consiglio comunale per poterne fare di più.

Della stessa opinione di Francesco Pompa anche Massimo Cozzi, ?esponente della Lega, che in un comunicato stampa scrive: “Se il problema sono i gettoni di presenza dei consiglieri comunali siamo disposti a rinunciarci immediatamente pur di avere più consigli comunali, più commissioni e più assemblee pubbliche”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nerviano, pochi consigli comunali perché costano troppo

MilanoToday è in caricamento