rotate-mobile
Nerviano Nerviano / Via Primo Maggio

Lite tra operai, tragedia sfiorata a Nerviano

Due operai, un egiziano ed un senegalese, si sono azzuffati fuori dalla Faravelli di Nerviano. Il lavoratore senegalese è finito all'ospedale accoltellato.

Si è sfiorata la tragedia ieri pomeriggio all'esterno della ditta Faravelli di Nerviano, in via primo maggio. Erano le cinque del pomeriggio quando due dipendenti extracomunitari che si stavano allontanando dalla fabbrica hanno incominciato a litigare. Ignote le ragioni che hanno portato i due, un egiziano di 46anni e un senegalese di 36, ad accapigliarsi. 

Dagli insulti sono presto passati agli spintoni, e alla fine è spuntato un coltellino. L'egiziano, di corporatura più minuta, ha tirato fuori dalla tasca un cutter e si è scagliato contro il senegalese. Quattro fendenti hanno colpito l'uomo al viso. Uno di questi è arrivato vicino alla giugulare, sfiorando la tragedia.

Sul posto sono subito intervenuti i carabinieri della stazione di Nerviano. I militari hanno immediatamente bloccato l'aggressore, successivamente rinchiuso nel carcere milanese di San Vittore. I colleghi di lavoro, nel frattempo, hanno chiamato i soccorsi. Un'ambulanza ha portato il senegalese all'ospedale di Legnano, dove è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico. L'accoltellatore ora deve rispondere di tentato omicidio aggravato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite tra operai, tragedia sfiorata a Nerviano

MilanoToday è in caricamento