menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I lavoratori della Selex durante lo sciopero

I lavoratori della Selex durante lo sciopero

Nerviano, Sempione bloccato dai lavoratori della Selex Es

I lavoratori della Selex Es, nella mattinata di martedì, hanno manifestato sulle strada statale del Sempione per chiedere un nuovo piano industriale

Sempione bloccato. Nella mattinata di martedì 11 giugno mille lavoratori della Selex Es, società del gruppo Finmeccanica operante nel settore della difesa, hanno scioperato occupando un tratto della strada statale del Sempione all'interno del comune di Nerviano. Lo sciopero aveva il fine di ribadire l'opposizione al piano di ristrutturazione presentato dall'azienda nell'incontro del 6 giugno.

La proprietà ha dichiarato un esubero di personale di 2.728 lavoratori così distribuiti: 810 persone da collocare in mobilità fino alla data della pensione e 1094 esuberi strutturali da collocare in Cigs (cassa integrazione guadagni straordinaria, ndr) collettiva pari a quattro ore settimanali per i prossimi due anni. Più nello specifico, nell'area milanese, gli esuberi sono distribuiti in quest'ordine: 129 persone a Nerviano e 37 a Milano.

"Tale situazione — si legge in una nota diffusa agli organi di informazione  dalle Rsu— condanna alla morte industriale e progettuale i nostri siti, sovraccarichi di lavoro". Non solo secondo i sindacati essa "non garantisce assolutamente gli oltre 150 lavoratori interinali o dell'indotto presente nei nostri siti".

Le Rsu chiedono all'azienda "di rivedere il piano presentandone uno industrialmente serio e sostenibile, che preveda a fronte di uscite volontarie il mantenimento delle competenze e della capacità di far business con assunzioni di nuove risorse". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Come sarà il nuovo piazzale Loreto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Cannabis (light) gratis con Isee fino a 40.000 euro

  • Sport

    Tanto col calcio vale tutto

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento