rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Rho

Novate, chiude lo stabilimento della Eredi Gnutti: doccia fredda per gli operai

I dipendenti hanno scoperto che lo stabilimento avrebbe chiuso i battenti dai clienti che si dicevano dispiaciuti per la serrata

La fabbrica chiude i battenti, ma lo scoprono prima i clienti dei lavoratori. Succede alla Eredi Gnutti di Novate (Ex Dalmet), azienda che produce bandelle in rame, ottone e bronzo, dove i lavoratori e le parti sociali hanno scoperto che lo stabilimento avrebbe chiuso i battenti durante l'estate attraverso i clienti che si dicevano dispiaciuti per la serrata.

Una doccia fredda per i 23 lavoratori. Non dovrebbe esserci alcun licenziamento: la società ha assicurato ai dipendenti un posto di lavoro nello stabilimento di Brescia, ma senza alcuna indennità di trasferta.

Sulla questione sono intervenuti i sindacati ma «l’azienda ha mantenuto un atteggiamento di totale chiusura nei confronti di qualunque ipotesi alternativa alla cessazione dell’attività e ai licenziamenti mascherati dai trasferimenti», fanno sapere dalla Fiom dopo l'incontro che si è tenuto martedì mattina in Assolombarda.

«Vista la nuova prassi nelle relazioni sindacali — continuano le parti sociali — sorge il dubbio che a rischio non ci siano solo 23 posti di lavoro a Novate. Per questo, mantenendo lo stato di agitazione nel sito di Novate,  lavoratori e sindacato hanno scelto di organizzare un incontro con le maestranze delle altre realtà del gruppo per decidere insieme come evitare esuberi e chiusure».
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novate, chiude lo stabilimento della Eredi Gnutti: doccia fredda per gli operai

MilanoToday è in caricamento