Rho Rho

Omicidio nel reparto di psichiatria: paziente cade dal letto e muore dopo una spinta

La vittima, un 63enne di Rho, è morta dopo una lunga lotta in terapia intensiva. I fatti

E' morto all'ospedale San Carlo di Milano l'1 febbraio, dopo una settimana di terapia intensiva. Era stato trasferito lì dal reparto di psichiatria dell'ospedale di Passirana di Rho, dopo essere caduto dal letto a causa di una spinta di un altro paziente. La vittima, un 63enne di Rho, è morta dopo una lunga lotta.

Ora è indagato per omicidio preterintenzionale il suo concittadino di 28 anni, responsabile della caduta. L'avviso di garanzia gli è stato notificato dai carabinieri. Vittima e aggressore sono pazienti psichiatrici, motivo per cui le indagini sono delicate. Il ragazzo ha spinto l'uomo più adulto alle spalle e senza un apparente motivo.

Omicidio nel reparto di psichiatria: "Un Incidente"

"Il personale medico e infermieristico quando ha sentito il tonfo è intervenuto per prestare le prime cure. Il 63enne - stando a quanto dichiarato da Renato Durello, responsabile del dipartimento di salute mentale dell’Asst Rhodense a Roberta Rampini su Il Giorno - ha riportato un trauma cranico, quando è stato trasferito all’ospedale San Carlo di Milano era vigile". Le sue condizioni si sono aggravate subito dopo.

"Si è trattato di un incidente - ha concluso Durello -, l’uomo è stato spinto all’improvviso e senza nessun motivo. Non sono state contestate colpe al personale del reparto, i pazienti possono muoversi liberamente e la vigilanza è sempre garantita".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio nel reparto di psichiatria: paziente cade dal letto e muore dopo una spinta

MilanoToday è in caricamento