menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ordinanza contro le lucciole. Giudici: "Era ora!"

Secondo il consigliere comunale dei "Lumbard" l'ordinanza arriva con un notevole ritardo e non risolverà il problema

Lo scorso 11 luglio il sindaco di Rho, Pietro Romano, ha siglato una provvedimento per cercare di arginare il fenomeno della prostituzione. Le disposizioni contenute nell'ordinanza vietano la prostituzione sull'intero territorio comunale e prevedono una sanzione di 500 euro per chi le infrange. Una mossa che, secondo Simone Giudici, consigliere comunale della Lega Nord, arriva con un notevole ritardo.

"Romano ci ha messo quasi due anni per andare a recuperare l’ordinanza voluta dalla Lega nel 2009 che prevedeva tra le altre cose delle sanzioni amministrative per chi violasse le disposizioni contenute, e copiarla ed incollarla", commenta il consigliere di minoranza.

Le disposizioni del primo cittadino di Rho saranno in vigore sino al prossimo 31 ottobre, troppo poco per Giudici che invece chiede una "politica seria per cercare di debellare e arginare tale fenomeno e non una semplice ordinanza limitata per qualche mese al solo scopo di avere il titolo sul giornale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Attualità

È stato creato un giardino zen in pieno centro a Milano

Attualità

Un uomo è rimasto incastrato col pene nel peso di un bilanciere

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento