rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Rho Garbagnate Milanese / Viale Enrico Forlanini

Operai alpinisti all'ospedale di Garbagnate: attaccati a una corda per pulire le vetrate

Gli operai si calano in corda doppia dalla terrazza dell'ospedale fino alle finestre

Corde, moscehttoni e spazzole tergivetro. Sono i «ferri del mestiere» degli uomini ragno che stanno pulendo le 2.600 finestre dell'sspedale Salvini di Garbagnate Milanese. Non un'impresa di pulizie qualsiasi, dato che gli alpinisti-operai lavorano sospesi nel vuoto, attaccati a una corda.

Operai spider-man a Garbagnate

Nessun ponteggio: Edilizia Acrobatica (la società che sta svolgendo i lavori, ndr) utilizza solo corde affrancate alla terrazza dell'edificio, ancoraggi utilizzati dagli scalatori per calarsi in corda doppia sulle facciate a specchio. «Le operazioni di pulizia termineranno nelle prossime settimane, tempo permettendo», spiegano dalla Salvini. 

Pulizie ma non solo. Proseguono anche i lavori per l’ampliamento del parcheggio visitatori ricavato nell’area di cantiere e dove erano stati allestiti i prefabbricati provvisori dell’anatomia patologica. Nei giorni scorsi è stata ultimata la piantumazione, la segnalazione orizzontale e l’illuminazione. È in corso invece il riempimento dello scavo lasciato dall’abbattimento del vecchio pronto soccorso e del  blocco operatorio che creerà nuovi parcheggi esterni. Una volta terminati i lavori i posti auto aumenteranno e saranno circa duecento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operai alpinisti all'ospedale di Garbagnate: attaccati a una corda per pulire le vetrate

MilanoToday è in caricamento