rotate-mobile
Pero Pero / Via Sempione

Blitz dei poliziotti di Rho: in carcere due rapinatori ucraini

I due avevano effettuato diverse rapine nel milanese. I militari sono riusciti a fermarli lo scorso 13 luglio prima che mettessero a segno un'altra rapina a mano armata a Pero.

I poliziotti del commissariato di Rho hanno assicurato alla giustizia due rapinatori. I due criminali, lo scorso giugno, avevano rapinato a mano armata una sala giochi a Pero. L’intero incasso di una giornata, circa mille euro, era stato portato via dai malviventi.

Sul posto erano intervenuti i militari della polizia di stato, accompagnati da Angelo Lino Murtas, dirigente del commissariato Rhodense. I militari, acquisiti i filmati delle telecamere di sorveglianza, hanno avviato subito le indagini. L’attenzione degli uomini del commissariato si è concentrata su due soggetti di origine ucraina di 31 e 34 anni, abitanti e Bernareggio, ma più volti notati in zona. Gli agenti si sono messi subito sulle loro tracce con appostamenti e pedinamenti al fine di acquisire ogni elemento utile che potesse ricondurre i due ucraini alla rapina di Pero.

La svolta è arrivata il 13 luglio scorso. Gli uomini del commissariato, nel corso dell’ennesimo pedinamento, hanno individuato i due uomini nei pressi di Pero a bordo di una Golf. I militari ,accertato che la macchina su cui viaggiavano era rubata, hanno continuato a pedinarli, certi che avrebbero colpito ancora. Poco dopo i due rapinatori hanno parcheggiato nei pressi della sala giochi rapinata lo scorso giugno, pronti per fare un’altra rapina a mano armata. Ma questa volta i militari i militari li hanno colti di sorpresa e li hanno fermati prima che entrassero in azione.

Ma non è tutto: una volta arrestati i criminali sono state eseguite una serie di perquisizioni. I poliziotti hanno rinvenuto circa cinquecento “Gratta e vinci” intonsi, sicuramente frutto di altre rapine. Al momento sono circa 15 le rapine riconducibili ai due ucraini. I due sono stati sottoposti a fermo di indiziato di delitto per varie rapine aggravate e trasferiti presso il carcere milanese di San Vittore in attesa del processo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz dei poliziotti di Rho: in carcere due rapinatori ucraini

MilanoToday è in caricamento