Pero Via Milano

Si barrica in casa, sequestra la madre e minaccia di suicidarsi: arrestato giovane

Il ragazzo, già sottoposto alla misura cautelare dell'allontanamento dalla casa familiare per precedenti episodi di maltrattamenti nei confronti dei genitori

Immagine di repertorio

Per quaranta lunghi minuti ha sequestrato la propria madre in casa e poi si è barricato dentro minacciando il suicidio. Per questo motivo è stato arrestato un giovane di appena ventiquattro anni a Pero, in provincia di Milano.

Il ragazzo, già sottoposto alla misura cautelare dell'allontanamento dalla casa familiare per precedenti episodi di maltrattamenti nei confronti dei genitori, si è presentato martedì mattina nell'abitazione della madre. Il dialogo iniziale tra i due si è trasformato velocemente nell'ennesimo litigio per motivi assolutamente futili.

La donna, stanca e sconfortata, ha chiamato i carabinieri. All'arrivo dei militari, invece di andarsene, il giovane si è barricato all'interno delle mura domestiche trattenendo con sé anche la madre impedendole di muoversi per circa quaranta minuti prima di lasciarla finalmente uscire. Una volta liberata la donna, il ragazzo si è chiuso nuovamente nell'appartamento rifiutandosi di uscire e minacciando il suicidio.

I carabinieri, di concerto con l'autorità giudiziaria, hanno deciso di intervenire 'fisicamente'. Hanno raggiunto il secondo piano del palazzo attraverso una autoscala dei vigili del fuoco di Rho, nel frattempo allertati ed intervenuti. Hanno quindi infranto il vetro di una finestra facendo irruzione all'interno, bloccando il ragazzo che non ha opposto resistenza all'arresto.

Dopo averlo portato in caserma per gli atti di rito, è stato trasferito al carcere di San Vittore. Dovrà rispondere di sequestro di persona e maltrattamenti familiari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si barrica in casa, sequestra la madre e minaccia di suicidarsi: arrestato giovane

MilanoToday è in caricamento