Lunedì, 14 Giugno 2021
Pero

Pero, gli infila cacciavite nella schiena: arrestato per tentato omicidio

Lite violenta tra sudamericani, ai giardini pubblici di Pero: complice l'alcol, volano insulti, e un 20enne peruviano colpisce ecuadoriano di 16 anni con un cacciavite. Rintracciato e arrestato

Al termine di indagini durate meno di 24 ore, i carabinieri della Tenenza di Pero sono riusciti a rintracciare e sottoporre a fermo, con l’accusa di tentato omicidio, H.H.J, 20enne peruviano, da tempo residente in quel centro, operaio. Il ragazzo, la notte scorsa, nel corso di una lite per futili motivi, aveva accoltellato alla schiena, utilizzando un cacciavite, un 16enne ecuadoregno, residente a Milano.

L’abuso di alcol alla base dell’aggressione. I due si trovavano nei giardini pubblici di Pero, in compagnia di altri sudamericani, intenti a bere birra. Qualche battuta pesante, quindi le ingiurie ed infine insulti alle rispettive madri. Un affronto che il 20enne ha evidentemente considerato insopportabile. Preso un cacciavite, ha vibrato alcuni fendenti contro il 16enne, colpendolo alla schiena, lasciandolo a terra e dandosi quindi alla fuga.

Gli amici accompagnavano il ferito all’ospedale Sacco di Milano, il cui personale informava subito le forze dell’ordine. I primi accertamenti consentivano di individuare il luogo dell’aggressione. Sentendo le persone che abitualmente frequentavano la zona, i militari della Tenenza di Pero riuscivano a tracciare un identikit dell’aggressore, le cui foto venivano quindi poste in visione a vittima e testimoni. Il riconoscimento forniva la prova decisiva e l’autore del reato, dopo ricerche durate alcune ore, veniva rintracciato nel seminterrato di un condominio alla periferia perese. Inevitabile il fermo e l’accusa di tentato omicidio. E’ stato tradotto nel carcere di San Vittore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pero, gli infila cacciavite nella schiena: arrestato per tentato omicidio

MilanoToday è in caricamento