rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Rho Pogliano Milanese

Pogliano, olio esausto sversato da ignoti: intaccata la falda?

Un barile di olio esausto è stato ritrovato nelle campagne di Pogliano. A rischio la falda acquifera del comune dell'Altomilanese: potrebbe essere danno enorme

Un barile contenente un quintale di olio esausto è stato ritrovato nelle campagne di Pogliano, più nello specifico nel "Parco del roccolo", cintura verde dell'Altomilanese. Il barile è stato scoperto qualche giorno fa da alcuni cacciatori che, insospettiti, hanno subito allertato le forze dell'ordine per rimuovere il materiale tossico. Niente. Il barile è ancora in mezzo al parco, nascosto dalla vegetazione e dalle prime foglie gialle che annunciano l'autunno.

L'autore di questo gesto potrebbe aver agito di notte: un camion potrebbe essere entrato da via Arluno e quindi avrebbe percorso qualche centinaio di metri prima di scaricare il barile - e qualche decina di filtri di camion - in mezzo alla natura e ai campi di granoturco. Durante la fase di scarico il barile sarebbe caduto violentemente a terra rompendosi in un punto e quindi avrebbe incominciato a rilasciare - gradualmente - la sostanza tossica. Un rischio gigantesco, infatti l'olio potrebbe penetrare nel terreno e raggiungere - e inquinare - la falda acquifera.

Olio frusto (e pericoloso) a Pogliano - Foto di A.Gemme



Uno spreco. L'olio motore infatti può essere rigenerato: da un chilogrammo di olio usato si riesce - tramite diversi procedimenti chimici - ad ottenere un chilo di olio base, senza alcun danno per l'ambiente. Inoltre dalla rigenerazione dell'olio si possono ottenere tanti altri prodotti petroliferi come gasolio, bitume e olio combustibile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pogliano, olio esausto sversato da ignoti: intaccata la falda?

MilanoToday è in caricamento