Rho Via Piave

Spara al poligono e manca il bersaglio: proiettile rimbalza e si conficca in una casa

È successo domenica mattina in via Piave a Rho, vicino al poligono di tiro di Corso Europa

Immagine repertorio

Non ha colpito il bersaglio all'interno del poligono: è rimbalzato su una superficie per poi distruggere il vetro di una finestra e conficcarsi nel muro di un appartamento. Tragedia sfiorata domenica mattina al secondo piano di in un palazzo di via Piave a Rho, hinterland milanese, dove una coppia si è trovata un proiettile calibro 45 conficcato nella parete del bagno di casa.

Prima il rumore di vetri infranti, poi la chiamata alla polizia. Sul posto sono intervenuti gli agenti del commissariato di Rho-Pero che hanno trovato l'ogiva. Un colpo proveniente dall'esterno: esploso dal poligono di tiro di viale Europa, secondo quanto ricostruito dagli agenti della scientifica intervenuti per i rilievi.

Nel poligono — secondo quanto riportato in una nota dal 113 — era in corso una esercitazione di tiro e uno dei frequentatori stava utilizzando una pistola semiautomatica dello stesso calibro del proiettile trovato nell’intercapedine della finestra. L'arma è stata sottoposta a sequestro. Non solo: gli agenti hanno sospeso tutte le attività del poligono di tiro "in attesa di determinazioni sia da parte dell'autorità giudiziria e sia per un accurato sopralluogo con specifici accertamenti da parte degli organi preposti", si legge in una nota.

Non è la prima volta che il poligono di tiro finisce al centro delle cronache: nel dicembre del 2016 il presidente e 23 soci furono indagati, a vario titolo, per detenzione abusiva di armi e munizioni, detenzione abusiva di strumenti atti a modificare la funzionalità di un'arma da fuoco (come i silenziatori), peculato e mancata denuncia all'autorità di pubblica sicurezza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spara al poligono e manca il bersaglio: proiettile rimbalza e si conficca in una casa

MilanoToday è in caricamento