rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Pregnana Milanese

Pregnana, i lavoratori dell’Agile: “Resisteranno ad oltranza” contro la mobilità

La Fiom fa sapere che i dipendenti dell’Agile “resisteranno ad oltranza” contro le pratiche di mobilità avviate dai vertici societari. Intanto davanti ai cancelli dello stabilimento, 150 operai supportano la protesta dei colleghi, barricati all’interno

"Resisteranno a oltranza” i lavoratori dell’Agile che da ieri notte occupano la loro fabbrica, per protestare contro le procedure di mobilità avviate per alcuni dipendenti.

“Il presidio continua fino a quando non si aprirà un tavolo istituzionale con la presidenza del Consiglio” ha detto Alberto Larghi, della Fiom-Cgil.

Stamattina circa 150 operai dell’azienda si sono radunati davanti ai cancelli, per sostenere la protesta dei colleghi barricati all’interno dello stabilimento.

“Il nostro obiettivo è quello di provocare un intervento politico: sono tre mesi che non ci vengono pagati gli stipendi e resteremo qui fino a quando non verranno revocati i licenziamenti” ha detto Giovanni, uno degli operai che occupano la fabbrica.

Aggiornato alle 16.04 del 4 novembre


Una ventina di lavoratori dell’Agile, ex Eutelia, hanno deciso di presidiare in modo permanente la loro azienda anche nelle ore notturne.

La decisione, spiega la Fiom, è stata presa dopo che la proprietà dello stabilimento ha deciso “una procedura di mobilità (licenziamento collettivo) per 1.992 lavoratori in Italia”: di questi 237 proprio dell’Agile a Pregnana, comune in Provincia di Milano.

“Anche nelle altre sedi della società, a partire da quella di Roma, sono in corso azioni di lotta per contestare i licenziamenti e rivendicare soluzioni in grado di garantire attività e livelli occupazionali” rende noto il sindacato.

In aggiornamento

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pregnana, i lavoratori dell’Agile: “Resisteranno ad oltranza” contro la mobilità

MilanoToday è in caricamento