Domenica, 13 Giugno 2021
Rho Via Crocefisso

Trasformano un appartamento in una «casa chiusa»: scatta il blitz dei ghisa

È successo in via Crocefisso a Rho. Nei guai una cittadina cinese di 40anni, denunciata per sfruttamento della prostituzione. La casa chiusa era pubblicizzata e recensita su oltre 30 siti

Sono scattati i sigilli per l'appartamento

Un appartamento di via Crocefisso sotto sequestro e una 40enne denunciata per sfruttamento della prostituzione. È il risultato di un'operazione condotta dagli agenti della polizia locale di Rho che nei giorni scorsi hanno fatto scattare i sigilli per una casa di appuntamenti gestita da cittadini cinesi.

Le indagini sono iniziate in seguito alle lamentele di alcuni vicini, stanchi del via vai a tutte  le ore del giorno «clienti» che spesso, non conoscendo l’esatto indirizzo, citofonavano o suonavano alle porte sbagliate anche a notte inoltrata.

Il blitz nei giorni scorsi. Nell'abitazione al momento della perquisizione sono state trovate due ragazze poco più che ventenni, entrambe irregolari in Italia e arrivate da poco da Prato. L'appartamento è stato posto sotto sequestro e la donna è stata denunciata.

Sotto sequestro anche 10 telefoni cellulari attraverso i quali i clienti prendevano appuntamento con le lucciole. I numeri di telefono, infatti, erano stati pubblicati su oltre trenta siti web di annunci sui quali l’attività di prostituzione era sia pubblicizzata che recensita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasformano un appartamento in una «casa chiusa»: scatta il blitz dei ghisa

MilanoToday è in caricamento