rotate-mobile
Rho Nerviano / Via San Francesco

Garbatola: tutto pronto per la prima edizione della Randoriver

La randonnée in mountain bike più lunga d'Italia prenderà il via domenica mattina da Garbatola

Una pedalata lunga 130 chilometri per le campagne dell'hinterland milanese attraversando sei parchi e sei fiumi, toccando diversi luoghi "magici" come castelli, abbazie e ville nobiliari. Questa, in pochissime parole, è la Randoriver 6x6: la randonnée in mountain bike più lunga d'Italia che prenderà il via domenica da Garbatola, frazione di Nerviano.

Una randonnée, non una gara. Niente ordine di arrivo, nessun vinto e nessun vincitore. "L'importante è pedalare", si potrebbe dire storpiando una citazione di Pierre de Coubertin. Una randonnée, infatti, non è una corsa ciclistica, è una "maratona non competitiva" a cui partecipano ciclisti a metà  tra cicloturisti veloci  e viaggiatori abituati a macinare lunghe distanze.

Le "Rando", come le chiamano gli esperti del settore, sono sempre state concepite per le biciclette da corsa. La vera novità della Randoriver è il cambio del mezzo: niente copertoncini, ma ruote tassellate  pronte a sporcarsi di terra e fango lungo i sentieri che si snodano per i sei parchi attraversati: Roccolo, Bosco Wwf di Vanzago, Parco agricolo sud Milano, Parco del Ticino, Parco dell'Alto Milanese e il parco del medio Olona. Non solo, i ciclisti correranno a fianco di sei corsi d'acqua: Naviglio Grande, Villoresi, Ticino, Naviglio di Bereguardo l'Olona, il Bozzente e il Lura.

La Randoriver è stata organizzata dal comitato Festa Granda di Garbatola, manifestazione che si svolgerà dal 24 agosto al 2 settembre, con la collaborazione di Asd Upn, Associazione 1001 miglia e Sav95. Insomma: un nucleo di esperti in randonnée, a partire dall'associazione 1001 miglia che, ogni quattro anni, prepara il percorso dell'omonima "rando". I ciclisti prenderanno il via alle 9.30 di domenica 25 luglio da Garbatola e potranno scegliere tra tre percorsi: corto: 80km, medio: 100km e lungo: 130km. Ci si può iscrivere sia online che alla partenza. Insomma: non resta che pedalare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Garbatola: tutto pronto per la prima edizione della Randoriver

MilanoToday è in caricamento