Venerdì, 25 Giugno 2021
Rho Via San Bernardo

Specializzati in rapine sui treni: arrestati a Rho dopo l'ennesimo colpo

È successo nella notte di sabato. Nei guai due pregiudicati di 20 e 21 anni. I rapinatori sono stati arrestati al termine di un inseguimento a piedi per le vie della città

I due sono stati arrestati dagli agenti del commissariato di Rho-Pero (immagine repertorio)

Da mesi terrorizzavano e rapinavano i pendolari della tratta ferroviaria Milano-Rho. Puntavano lame ai viaggiatori e si facevano consegnare contanti e telefoni cellulari. Nella notte di sabato, dopo aver messo a segno l'ennesimo «colpo», sono stati arrestati dagli agenti del 113. Nei guai due ventenni: S.M. e E.M., cittadini marocchini pregiudicati.

Il modus operandi dei rapinatori era sempre lo stesso: poco prima che il treno ragiungesse la stazione di Rho Centro aggredivano le vittime, sempre e solo donne. Uno di loro la minacciava con il coltello o le sferrava un pugno, l’altro le sottraeva il cellulare e contanti. Tutto questo sempre nella tarda serata. Tutte le descrizioni fornite dalle vittime portavano a due giovani dall'aspetto nordafricano.

Nella notte di sabato il blitz dei poliziotti del commissariato di Rho-Pero e l'arresto. I due sono stati arrestati in via San Bernardo al termine di un breve inseguimento iniziato proprio nel piazzale della stazione ferroviaria, dove erano stati localizzati. Con loro avevano uno zaino con cinque smartphone, tutti sottratti a cinque donne rapinate poco prima sul treno proveniente da Milano.

Non solo. Un'ulteriore conferma è arrivata anche da tre delle cinque vittime che si sono presentate subito dopo negli uffici del commissariato per sporgere denuncia. Per loro — giovani di 20 a 21 anni, entrambi pregiudicati per rapina — si sono aperte le porte del carcere di San Vittore, a disposizione dell'autorità giudiziaria. Devono rispondere dei reati di rapina in concorso e ricettazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Specializzati in rapine sui treni: arrestati a Rho dopo l'ennesimo colpo

MilanoToday è in caricamento