Rho

Rho, servizio anti-crimine nel week-end: 20 arresti per furti e droga

Nell'ultimo fine settimana, i carabinieri della Compagnia di Rho hanno organizzato un altro servizio anticrimine esteso a tutto il Nord-Ovest di Milano. Il dispositivo ha portato all'arresto di 20 persone

Nell’ultimo fine settimana, i carabinieri della Compagnia di Rho hanno organizzato un altro servizio anticrimine esteso a tutto il Nord-Ovest di Milano. Il dispositivo, a cui hanno partecipato 50 militari, è stato orientato soprattutto sulla repressione dei reati contro il patrimonio, sul controllo degli esercizi pubblici e commerciali, sulla ricerca di catturandi e sul monitoraggio dell’immigrazione clandestina.

I controlli hanno consentito di arrestare 20 persone. Due moldavi di 42 e 22 anni, residenti a Pero e Milano, muratori, sono stati tratti in arresto per tentato furto, in quanto sorpresi nella via Palmanova di Rho mentre prelevavano circa 100 litri di carburante da due autocarri di proprietà di aziende locali. Un 25enne egiziano ed un 31enne brasiliano, controllati in atteggiamento sospetto rispettivamente nelle periferie di Bollate e Pero, sono stati arrestati per violazione della normativa sull’immigrazione; non avevano infatti ottemperato ad ordini di espulsione emessi dal Questore di Milano.

Per evasione dagli arresti domiciliari sono stati invece tratti in arresto un 35enne rhodense, una 38enne bollatese ed un 31enne di Settimo Milanese. Detenuti in casa per scontare pene inerenti a reati contro il patrimonio ed in materia di stupefacenti, venivano sorpresi a passeggio nei rispettivi comuni di residenza, al di fuori delle prescritte autorizzazioni. Sempre per violazione delle prescrizioni connesse alla detenzione domiciliare e quindi contestuale ripristino della custodia in carcere, è stato poi arrestato R.A., 61enne di Garbagnate M., autore nel novembre 2005, a Preganziol (TV) dell’omicidio di Dal Tezzon Mario, 42enne trevigiano.

Venendo ora ai catturandi, sono stati arrestati: un 38enne pregiudicato rhodense, nullafacente, in esecuzione di una misura cautelare per reiterati maltrattamenti sulla 70enne madre convivente, esasperata e spinta a denunciare le violenze dalle continue richieste di denaro del figlio; una 24enne romena, da tempo residente a Cesate, condannata a 6 mesi di reclusione per furti in abitazione; un 35enne tunisino, residente a Bollate, condannato a 4 anni di reclusione per spaccio di droga. Gli altri 9 arresti sono stati invece conseguenza del controllo ai supermercati di tutto l’hinterland. 5 italiani, 3 romeni ed 1 polacco sono stati sorpresi all’uscita dei principali Centri Commerciali della zona, dopo aver prelevato televisori, dvd, materiale informatico e capi di abbigliamento per un valore complessivo di oltre 5000 Euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rho, servizio anti-crimine nel week-end: 20 arresti per furti e droga

MilanoToday è in caricamento