rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Rho

Garbagnate: tenta di estorcere denaro ai genitori, arrestato 29enne

Maltrattamenti in famiglia ai danni dei genitori per estorcere loro denaro per la droga. Ma i vicini, dopo l'ennesima lite, hanno chiamato i carabinieri. Arresto anche a Bollate per stalking

Ventinove anni, pregiudicato, disoccupato e tossicodipendente. È l'identikit di V. F. finito ieri in manette a Garbagnate Milanese per i continui maltrattamenti cui sottoponeva i genitori con i quali viveva. Causa delle continue liti e delle continue richieste di denaro era la droga. I genitori, pensionati, hanno più volte provato a ribellarsi alla tirannia del figlio, negandogli il denaro.

Come risposta, però, avevano ottenuto soltanto reazioni sempre più violente fatte di ingiurie, minacce e percosse. Ieri pomeriggio l'ennesima lite, corredata da pugni e calci, sedata dai carabinieri chiamati da alcuni vicini allarmati. Il giovane è stato arrestato e condotto a San Vittore.

Ma quello di Garbagnate non è stato l'unico arresto di ieri: a Bollate, è finito in manette anche un ragazzo di 32 anni che importunava la sua ex convivente di 28 anni. L'uomo - C. S. le sue iniziali - perseguitava e minacciava la donna, non avendo accettato la fine della loro relazione. Ieri mattina l'ultimo atto dell'odissea che aveva gettato la giovane in un perenne stato di panico, costringendola anche a cambiare abitudini. Il 32enne, di professione artigiano, ha atteso la ex sotto casa e con la forza si è introdotto nella sua autovettura, minacciandola e molestandola.

La donna è riuscita comunque a divincolarsi e a scappare, chiamando con il cellulare i carabinieri. Lo stalker è stato arrestato con l'accusa di atti persecutori e trasferito nel carcere di San Vittore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Garbagnate: tenta di estorcere denaro ai genitori, arrestato 29enne

MilanoToday è in caricamento