Rho Via Meda

Giovani ciclisti in strada: gran successo per il "Bicibus"

Tre classi della scuola elementare Anna Frank, per un totale di quaranta bambini, si sono recati a scuola per una settimana in bicicletta.

I bambini durante il bicibus (fotogramma)

Andare a scuola in bicicletta è possibile. Lo hanno dimostrato tre classi della scuola elementare Anna Frank che con il supporto dell’amministrazione comunale Rhodense, hanno aderito al progetto “Pedalare si può”. Il progetto, promosso dal ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, in collaborazione con la federazione italiana amici della bicicletta, prevedeva di andare a scuola tramite il “Bicibus” dal 23 al 27 aprile. Tutto si è svolto regolarmente; unica nota negativa il 24 aprile dove un forte acquazzone ha rovinato tutto.

Quaranta bambini delle classi prime, grazie agli oltre venti accompagnatori,  si sono recati così a scuola con la loro bicicletta per poi rientrare a casa il pomeriggio dopo le lezioni attraverso i tre percorsi stabiliti. Il tragitto si è svolto in tutta sicurezza, grazie anche al supporto della polizia locale. Il progetto si è concluso tra l’entusiasmo dei bambini e la soddisfazione di docenti e genitori. Ed è probabile che il “progetto Bicibus” venga riproposto ad altre classi nell’ultima settimana di scuola.

“I bambini — ha dichiarato Sara Sironi, docente della scuola Anna Frank e referente del progetto ‘Bicibus’ — vorrebbero continuare ad andare a scuola in bici, come auspica una delle  giovanissime partecipanti: "Faremo il Bicibus solo per quattro giorni? Ma dai mamma, che ci vuole a farlo sempre!". Il documentario prodotto  per partecipare al concorso "Pedalare si può fare" ben esprime quanta saggezza innata possiedano i nostri bambini, forse dovremmo imparare da loro nel progettare la mobilità e gli spazi urbani delle nostre città“. 

"I bambini ci dimostrano sempre che si possono lasciare le vecchie abitudini sedentarie e utilizzare la bici tutti i giorni — ha dichiarato Gianluigi Forloni, assessore all’ambiente e mobilità —. Ringrazio la professoressa Sara Sironi, il dirigente scolastico, la scuola Anna. Frank, le famiglie, FIAB e la Polizia Locale per l’ottima riuscita del progetto. Un ringraziamento particolare spetta naturalmente ai veri protagonisti: i bambini”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovani ciclisti in strada: gran successo per il "Bicibus"

MilanoToday è in caricamento