rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Rho Rho

Rho: controlli notturni per sicurezza stradale, numerosi gli arresti

Continua l'azione di prevenzione e di repressione nei confronti di comportamenti stradali a rischio. Numerosi gli arresti da parte della Polizia Locale di Rho per violazioni del Codice della Strada

Numerosi sono stati i controlli e i relativi arresti condotti dagli Agenti del Servizio Radiomobile della Polizia Locale di Rho. Gli arresti sono tutti avvenuti nell'ambito di azioni di prevenzione nei riguardi di comportamenti stradali definiti "a rischio". In particore si è operato per l'accertamento della velocità pericolosa in ambito urbano e della conduzione di autoveicoli senza le prescritte modalità tecniche e assicurative previste dal Codice della Strada.

Nella notte tra il 29 e il 30 settembre gli Agenti hanno arrestato due nomadi, M.D., di anni 22, e S.D. di anni 31, entrambi di nazionalità serba, fratelli tra loro e appartenneti al campo di via Monte Bissino, a Baranzate di Bollate. I due giovani erano a bordo di una macchina Volvo, con contrassegno assicurativo falso e all'atto dell'identificazione, i due hanno esibito i documenti serbi.

Ma non convinti del fatto, gli Agenti sono andati a fondo nell'indagine accompagnando i fratelli al Comando e in seguito alla Questura di Milano. Qui hanno anche scoperto, durante una azione di identificazione alquanto difficoltosa dovuta ai numerosi alias dei due malviventi, che oltre a parecchi precedenti penali e agli ordini di espulsione attivi da parte del Questore, S.D. era stato espulso dal nostro Paese per ben 22 volte e per tale motivo arrestato molte volte. Su disposizione della Procura di Milano, i due fratelli sono stati condotti presso la Casa Circondariale di S. Vittore, in attesa di processo.

Nella stessa notte, è stato anche fermato e denunciato M.A., un albanese di 24 anni, a bordo di una Peugeot 306, che nel momento del fermo ha mostrato agli Agenti dei documenti che sono risultati poi falsi. I documenti dichiaravano, infatti, l'origine italiana del conducente, con i quali aveva già preso numerose multe per violazione del Codice Stradale effettuate nell'hinterland milanese. M.A è stato denunciato per sostituzione di persona, guida senza patente e possesso di documenti falsi in quanto si era fatto identificare con le generalità di un suo vecchio compagno di scuola.

Un ulteriore sequestro è stato poi effettuato in mattinata dalla Pattuglia Radiomobile di Corso Europa, che ha fermato un grosso autocarro per trasporti internazionali, risultato assemblato sia nel telaio che nel motore, con contraffazione dei numeri di telaio e immatricolazione estera. Il conducente, un cittadino romeno, è stato denunciato per l'alterazione e per ricettazione del mezzo. Inoltre, grazie ad una azione congiunta dei Carabinieri di Rho, nella giornata del 29 settembre sono stati anche fermati tre romeni che avevano rubato alcune bottiglie di liquore dal Supermercato Esselunga di Corso Europa.


In seguito a queste due giornate di serrati controlli, si è stimato che dall'inizio del 2010 sono state accertate oltre 100 infrazioni per il superamento dei limiti di velocità, sono state ritirate 38 patenti e 135 carte di circolazione, mentre sono 40 i veicoli scoperti di assicurazione sequestrati; 104 i veicoli sorpresi a circolare senza revisione, quasi 13.000 le infrazioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rho: controlli notturni per sicurezza stradale, numerosi gli arresti

MilanoToday è in caricamento