rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Rho Rho

Rho, arrestato super latitante, braccio destro di "Tyson"

Altra "costola" dell'operazione anti-droga "Africa". E' stato arrestato un super latitante marocchino, braccio destro del capo dell'organizzazione detto "Tyson", già arrestato. Era tornato a Rho per "sostituire" il capo

L’operazione Africa – che lo scorso 28 giugno ha consentito ai Carabinieri della Compagnia di Rho di arrestare 12 persone e disarticolare un’organizzazione criminale dedita allo spaccio di stupefacenti soprattutto nelle aree boschive – continua a produrre positivi risultati. Nella mattinata di ieri è stato infatti finalmente individuato ed arrestato un altro spacciatore, latitante da oltre un anno e sottrattosi quindi alle precedenti catture.

Si tratta Alkalm Jousfe, 21 anni, marocchino, nullafacente, pregiudicato. Era uno dei “pusher” più fidati di “Tyson”, noto quest’ultimo per essere il capo dell’associazione, al secolo Kadiri Khamis, 28 anni, catturato anche lui a suo tempo dopo uno spettacolare e pericoloso inseguimento. Alkalm spacciava naturalmente nelle aree boschive, ma non disdegnava di spingersi fino nel centro cittadino, prediligendo i portici della Piazza Visconti di Rho.

Latitante come detto da oltre un anno, è stato catturato dopo appostamenti duranti una decina di giorno. I militari rhodensi avevano avuto notizia che fosse tornato in città, anche allo scopo di sostituire Tyson nella gestione del traffico di droga. Dopo un vero e proprio blitz, è stato rintracciato in un’abitazione sita nella via Fogazzaro nr.12 di Rho. Si è arreso senza opporre resistenza. Il connazionale che gli forniva ospitalità – C.T., 26 anni, pregiudicato – è stato conseguentemente denunciato per favoreggiamento personale. L’arrestato è stato tradotto nel carcere di San Vittore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rho, arrestato super latitante, braccio destro di "Tyson"

MilanoToday è in caricamento