rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Rho Rho / Via Giuseppe Meda

Rho: gli anziani non saranno da soli durante l'estate

Luigi Negrini: " Nonostante le ristrettezze di bilancio, è stato garantito lo stesso livello di servizio degli anni precedenti"

Grazie a Scipione e Caronte l’estate è arrivata anche sull’altomilanese. Sole e temperature roventi segnano l’inizio di una lunga stagione per gli anziani che, durante il periodo più caldo dell’anno, rimangono soli nelle città. L’amministrazione comunale di Rho ha pensato anche a loro e dal 2 luglio al 14 settembre prossimo saranno attivi i servizi di Estate sicura anziani.

Il servizio anziani del comune di Rho garantirà l’attivazione di un complesso di prestazioni socio-assistenziali relative a prestazioni al domicilio, trasporto per visite e terapie, pasti a domicilio, rivolte ad anziani ultrasessantacinquenni e disabili, residenti nel territorio comunale, in condizione di parziale autosufficienza, che presentano un bisogno temporaneo derivante dall’assenza delle risorse abituali di riferimenti, quali i familiari o servizi che ne periodo estivo non sono in grado di garantire un supporto continuativo. In merito ai trasporti saranno effettuati per destinazioni comprese in un raggio di circa venti chilometri; per le destinazioni più lontane gli utenti verranno orientati verso altre realtà territoriali, come ad esempio Rho soccorso e altre associazioni di volontariato. Le persone interessate al servizio possono rivolgersi allo sportello Quic in via De Amicis o chiamare il numero verde 800 193 30.

“Per gli anziani il caldo estivo e lo svuotamento della città sono spesso sinonimo di solitudine e difficoltà, per questa ragione anche quest’anno l’amministrazione comunale garantirà agli anziani un estate all’insegna della sicurezza — Ha dichiarato Luigi Negrini, assessore alle politiche sociali —. Nonostante le ristrettezze di bilancio, è stato garantito lo stesso livello di servizio degli anni precedenti. Il progetto “Estate Sicura Anziani” intende perseguire anche l’obiettivo del mantenimento e prolungamento della domiciliarità dell’anziano attraverso azioni volte a promuovere la costruzione di una rete attorno a lui tramite il coinvolgimento diretto della rete parentale, del vicinato e delle realtà associative proponendo o promuovendo delle partnership legate alla realizzazione e alla promozione del progetto estivo.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rho: gli anziani non saranno da soli durante l'estate

MilanoToday è in caricamento