Rho

Il Comune di Rho nega la residenza a Jovica Jovic

Il Ministro Maroni ha consegnato a Jovica Jovic un permesso di soggiorno temporaneo ma il comune di Rho ha rifiutato all’artista nomade l’iscrizione nelle liste anagrafiche e la residenza in via Sesia, dove effettivamente vive. Il centro sociale Sos Fornace: è un illecito, proseguiremo per vie legali

Jovica Jovic, l’artista rom che collabora con Moni Ovadia e Piero Pelù si è visto negare la residenza da parte del Comune di Rho. A denunciarlo è il centro sociale Sos Fornace, che ha parlato di "illecito da parte dell'amministrazione comunale" e ha annunciato di intraprendere le vie legali per  “stabilire le responsabilità di chi continua a perpetrare atti razzisti e discriminatori”. L’artista di etnia rom abita effettivamente in via Sesia, a Rho e ieri il Ministro dell’Interno, Roberto Maroni, gli aveva consegnato un permesso di soggiorno temporaneo. Ma, sempre ieri, il consigliere regionale della Lega Nord, Fabrizio Cecchetti, aveva chiesto che Jovic lasciasse il campo nomadi di via Sesia rimborsando i soldi spesi dal Comune per il suo alloggio visto che - essendo "un grande maestro di musica" con collaborazioni prestigiose, può benissimo permettersi di pagare un affitto regolare.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune di Rho nega la residenza a Jovica Jovic

MilanoToday è in caricamento