rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Rho via Meda

Rho, uccise un agente della polfer: rinviato a giudizio 31enne

Chiesto il rinvio a giudizio per Cristian Giola, ex bancario che, lo scorso anno, uccise con una coltellata un agente della polfer intervenuto a difesa della fidanzata in un bar di Rho

La procura milanese ha chiesto il rinvio a giudizio per Cristian Giola, bancario, che nel 2010 uccise a Rho un agente della polfer (Salvatore Farinaro di 28 anni) mentre quest'ultimo difendeva la fidanzata dalle molestie dell'imputato e di un amico di lui (qui la storia completa).

Giola fu arrestato nei pressi dek bar ‘Retrò’ in via Meda a Rho, dopo che freddò con un fendente alla gola l’agente della polfer Salvatore Farinaro, 28enne, originario di Napoli. L'ex dipendente bancario 31enne, in cura per problemi psicologici, fu bloccato dai carabinieri del Nucleo radiomobile di Rho grazie all’aiuto di un collega della Polfer che, dopo aver sentito delle urla provenere dal bar, scese dalla sua abitazione avvistando il killer in piena fuga.

I carabinieri, ispezionando la scena del crimine, raccolsero le testimonianze dei frequentatori del bar e ricostruito la dinamica del delitto. Giola fu fermato dai militari mentre si stava dileguando in direzione della stazione ferroviaria e, come riferiscono i militari, non oppose alcuna resistenza. Fu quindi tratto in arresto per omicidio volontario e condotto a San Vittore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rho, uccise un agente della polfer: rinviato a giudizio 31enne

MilanoToday è in caricamento