rotate-mobile
Rho Baranzate

Spaccio droga davanti all'oratorio: arrestati due ragazzi di 24 e 27 anni

Sono stati gli stessi giovani frequentanti il centro ricreativo 'San Giovanni Bosco' a segnalare ai carabinieri i movimenti "sospetti" dei due davanti all'oratorio: fermati due nordafricani nullafacenti

Spaccio all'oratorio. E' accaduto a Baranzate. Nel pomeriggio di mercoledì 1 febbraio, infatti, i carabinieri della Tenenza di Bollate hanno arrestato due marocchini ed un tunisino, responsabili di concorso in spaccio di stupefacenti. Si tratta di un 24enne e di un 27enne, nullafacenti, tutti celibi, incensurati, residenti nella via Palmanova di Baranzate. 

L’operazione è conseguenza di un mirato servizio in borghese. Da alcuni giorni i militari bollatesi ricevevano segnalazioni di cittadini, i quali avevano notato presenza e movimenti sospetti, compatibili appunto con uno spaccio di droga, nei pressi dell’oratorio di San Giovanni Bosco, situato nella via Conciliazione di Baranzate, poco distante dalla sede del Comune. 

E proprio i genitori di alcuni dei ragazzi che frequentano l’oratorio avevano fornito le indicazioni più precise riguardo ad orari e modalità dello spaccio. Veniva quindi organizzato un servizio in abiti borghesi, protrattosi per alcuni giorni, il quale consentiva effettivamente di documentare l’attività illecita.

E nel pomeriggio di mercoledì, avuta conferma che i tre sospettati potessero essere in possesso di droga, i carabinieri intervenivano e li bloccavano. Le successive perquisizioni personali e domiciliari consentivano di sequestrare quasi trenta grammi di cocaina ed hashish, materiale per il confezionamento delle dosi, bilancino di precisione e circa 1000 euro quale provento dello spaccio. Per i tre scattavano inevitabili le manette. Gli arresti venivano convalidati ed i soggetti tradotti nel carcere di San Vittore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio droga davanti all'oratorio: arrestati due ragazzi di 24 e 27 anni

MilanoToday è in caricamento