Venerdì, 19 Luglio 2024
Rho Cornaredo / Via Brera

Rho, nella rete dell'Anticrimine spacciatori, ladri e ubriachi: 11 arresti

Servizio anticrimine del carabinieri della compagnia di Rho, in tutto il Nord Ovest milanese: 11 arresti e 12 denunce. Fermati spacciatori, ladri di ferro e rame, ubriachi al volante. Impiegati 50 uomini

Nella giornata di mercoledì, i carabinieri della compagnia di Rho hanno organizzato un altro servizio anticrimine esteso a tutto il Nord Ovest di Milano. Il dispositivo, a cui hanno partecipato 50 militari, è stato orientato questa volta soprattutto sulla repressione dei reati contro il patrimonio, oltre che dello spaccio di stupefacenti e dell’immigrazione clandestina.

UBRIACHI E LADRI - I posti di blocco attivati sulle principali strade del territorio hanno poi consentito ancora una volte di individuare numerosi ubriachi alla guida. I primi tre a finire in manette sono stati dei romeni di 32, 27 e 25 anni, tutti senza fissa dimora, nullafacenti e pregiudicati, sorpresi mentre stavano asportando ferro, rame ed alluminio dalla piattaforma ecologica “Econord” di Arese, nella quale erano penetrati previa tranciatura della rete metallica di recinzione.

"MARIA" E CLANDESTINI - Sempre per furto è stato arrestato un 37enne garbagnatese, il quale, dopo aver forzato la porta d’ingresso di una lavanderia del luogo, si era impossessato di circa 100 euro prelevati dalla cassa e si stava allontanando tranquillamente in sella alla propria bicicletta. Per quanto riguarda lo spaccio di stupefacenti, è stato arrestato il pusher dei giardini pubblici di via Brera a Cornaredo. Dopo un mirato servizio di osservazione in borghese, i militari hanno trovato il 36enne pregiudicato della zona in possesso di 10 dosi di marijuana, bilancino di precisione e materiale per il confezioamento. In riferimento al monitoraggio di stranieri e clandestini, attuato con rigorosi controlli di call centers, periferie e stazioni ferroviarie, un brasiliano, un senegalese, un iracheno, un ivoriano ed un egiziano, tutti poco più che 20enni, sono stati arrestati in quanto risultati non ottemperati ad ordini di espulsione emessi dai Questori Milano, Bergamo e Palermo.

BIVACCO ILLEGALE - Un 30enne cesatese, fermato durante un posto di blocco, è risultato invece destinatario di un ordine di carcerazione in quanto condannato a 6 mesi di reclusione per rissa aggravata. I posti di blocco attivati come detto sulle principali arterie stradali hanno poi consentito di denunciare altre 5 persone per guida in stato di ebbrezza alcolica. Si tratta di un brasiliano, un ucraino, un romeno e due italiani, tra cui un pensionato ed quattro operai residenti nella Provincia di Milano, con età compresa tra i 25 ed i 75 anni, controllati a bordo delle rispettive autovetture e risultati, a seguito di sottoposizione al test alcolemico, in evidente stato di ebbrezza alcolica. Un 39enne ed un 27enne rhodensi, nullafacenti, sono stati invece denunciati per ricettazione, in quanto sorpresi a bordo di una Alfa 156 provento di furto. Cinque romeni tra i 20 ed i 30 anni sono stati in fine denunciati per invasione di edifici: i militari li hanno infatti sorpresi a bivaccare all’interno di un capannone abbandonato della periferia rhodense, ove si erano introdotti dopo aver divelto la recinzione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rho, nella rete dell'Anticrimine spacciatori, ladri e ubriachi: 11 arresti
MilanoToday è in caricamento