rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Rho Rho

Rho, tre "nonne" arzille sventano truffa: più sfortunato un 85enne

A Rho tre "nonne" scaltre sventano una truffa telefonica: un uomo, spacciandosi amico del nipote, chiedeva loro denaro. A un 85enne di Cornaredo, invece, finti operai portano via 7mila euro in contanti

Tre truffe ad anziani sventate con l'ausilio dei carabinieri della Compagnia di Rho. Ma purtroppo un anziano di 85 anni di Cornaredo, signor Luigi, ha creduto alla visita di due finti tecnici dell'acqua: nelle mani dei malviventi sono finiti oltre 7mila euro in contanti.

TRE NONNE SCALTRE - Nel primo caso tre signore, Ernesta, Giuseppina ed Emma, tra i 75 e gli 80 anni, sono state raggiunte stamane da telefonate di persone che dicevano di essere amiche "del nipote". "Siamo con suo nipote davanti a un concessionario, vorremmo avere un anticipo per un'auto, è possibile passare da lei?", è stato il tenore della telefonata. Parlando, per accaparrarsi ancora di più la fiducia, coglievano anche il nome del nipote. Ma le donne, scaltre, hanno immediatamente chiamato il 112, che ha avvertito loro di come dall'altra parte della linea telefonica ci fosse un truffatore.

7MILA EURO RUBATI A CORNAREDO - Male, invece, è andata al signor Luigi di Cornaredo, forse tratto in inganno dalle divise rifrangenti - tipiche degli operai in strada - che indossavano due malfattori. I truffatori si sono presentati alla porta di casa sua qualificandosi come "operatori della società dell'acqua": "L'ultima bolletta è stata pagata con delle banconote false, possiamo controllarle?", avrebbero detto i due. L'anziano, così, ha mostrato loro le sue banconote, circa 7mila euro in contanti, chiuse in uno scrigno in cantina. Mentre un finto tecnico lo distraeva, il complice, con la scusa di andare in bagno, tornava nel sotterraneo, prelevando tutti i soldi. Al pover'uomo, così, non è rimasto, una volta accortosi del furto, che chiamare i carabinieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rho, tre "nonne" arzille sventano truffa: più sfortunato un 85enne

MilanoToday è in caricamento