Rho Piazza della Libertà

Rho: sempre più spacciatori in manette, arrestati altri due pusher

Due spacciatori tunisini sono stati arrestati nel piazzale davanti alla stazione cittadina. Ai due sono stati sequestrati 20 dosi di cocaina 350 euro e un coltello a serramanico.

Un altro duro colpo allo spaccio rhodense. Nella notte di venerdì gli agenti della polizia locale di Rho hanno arrestato due spacciatori di nazionalità tunisina con 20 dosi di cocaina. Hlimi Sabi e Talbi Chedi, entrambi classe 1988, smerciavano le sostanze stupefacenti nel piazzale della stazione ferroviaria cittadina con un metodo collaudato.

La droga, già confezionata in dosi, era depositata in un cassonetto dei rifiuti guardato a vista; uno dei due veniva a contatto con il cliente e dopo l'avvenuto pagamento consegnava loro la sostanza stupefacente. L'altro tunisino, invece, era appostato poco distante, armato di coltello a serramanico, pronto ad intervenire in caso di problemi.

Gli agenti sono intervenuti dopo aver notato l'azione di spaccio tra i due e una ragazza. I poliziotti hanno ammanettato e arrestato i due extracomunitari ai quali hanno sequestrato, oltre la droga e il coltello a serramanico, anche 350 euro in contanti. 

Gli spacciatori sono stati detenuti presso le camere di sicurezza della centrale, su disposizione della procura di Milano. Sabato mattina sono stati processati per direttissima e, dopo la convalida dell'arresto, sono stati trasferiti nel carcere milanese di San Vittore con l'accusa di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti e porto abusivo di armi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rho: sempre più spacciatori in manette, arrestati altri due pusher

MilanoToday è in caricamento