rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Rho Rho / Via Filippo Meda

Limitare la diffusione di sale da gioco, la proposta di Gente di Rho

La lista civica di Tizzoni ha protocollato una interrogazione al consiglio comunale per limitare la collocazione di videopoker e slot machine a Rho.

Le sale giochi a Rho sono ovunque. Impossibile non vederle. Il numero di persone che quotidianamente si dedica al gioco con videopoker e macchinette è in continua crescita e non esclude nessuna categoria sociale. Gente di Rho, la lista civica capeggiata da Marco Tizzoni, ha preso parola e ha scritto una interrogazione al consiglio comunale per limitare la collocazione di apparecchi da gioco nel comune.

La ricetta della forza consigliare è semplice e composta da pochi passaggi. Primo tra tutti Gente di Rho propone che i nuovi apparecchi installati in città vengano dotati di appositi dispositivi di riconoscimento dell’età dei giocatori, in modo da impedire il gioco ai minorenni. Il secondo passaggio riguarda sempre le categorie a rischio: giovani e anziani. La lista civica propone di limitare ogni forma di pubblicità relativa all’apertura di sale da gioco nelle vicinanze di scuole, centri giovanili e per anziani. Oltre a questo però la squadra di Tizzoni chiede alla giunta di non sostenere finanziariamente o con patrocinio eventi e manifestazioni che pubblicizzino il gioco con apparecchi con vincita in denaro.

“Il regolamento che viene proposto in delibera — afferrma Marco Tizzzoni  — non tocca le realtà esistenti ma indica regole per l’insediamento di nuovi apparecchi di intrattenimento con vincita di denaro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Limitare la diffusione di sale da gioco, la proposta di Gente di Rho

MilanoToday è in caricamento