RhoToday

Abbandonarono rifiuti tossici in strada: individuati dopo due anni

Gli agenti della polizia locale di Rho sono riusciti a risalire ai responsabili del reato: rinviati a giudizio con l'accusa di abbandono di rifiuti

Un rifiuto tossico sequestrato dagli agenti

Più di due anni di indagini, ma alla fine gli agenti della polizia locale di Rho hanno individuato e denunciato i responsabili dell’abbandono di oltre 400 fusti di vernice e scarti di lavorazione industriale. 

Il materiale tossico era stato abbandonato nella notte del 5 marzo 2013 in via De Gasperi, zona industriale di Mazzo di Rho. Una volta recuperato e messo in sicurezza erano scattate le indagini, condotte dal commissario Franco Gardelli, coadiuvato da Paola Pirotta, sostituto Procuratore del tribunale di Milano. 

Gli investigatori sono partiti dall’etichettatura di alcuni fusti di vernice per uso industriale serigrafico, grazie alle quali gli sono risaliti all’industria produttrice, quindi ai grossisti e successivamente ai clienti dell’hinterland milanese. Sentiti quest’ultimi, grazie “provini serigrafici di stampa” sequestrati, gli uomini del comandante Antonino Frisone, sono riusciti a risalire a una pubblicità e quindi al committente internazionale che, contattato, ha indicato l’agenzia pubblicitaria e la società a cui era stato affidato il lavoro di stampa.

Gli agenti hanno quindi interpellato la tipografia che, terminati i lavori, aveva affidato lo smaltimento delle sostanze a una ditta. Tutto in regola, almeno sulla carta. L’azienda che doveva smaltire le sostanze tossiche — in liquidazione fallimentare — aveva affidato il lavoro di smaltimento a tre operai che avevano abbandonato il carico in via De Gasperi. I responsabili, identificati, sono stati identificati e interrogati dagli agenti. Per loro l’accusa è abbandono di rifiuti, reato per il quale sono stati rinviati a giudizio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non è il solo caso. La scorsa settimana gli agenti del comando Savarino hanno recuperato mezza tonnellata di oli esausti da via San Martino. Anche in questo caso è stato aperto un fascicolo di indagine per assicurare alla giustizia i responsabili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, il locale che regala chupiti alle donne che mostrano il seno: esplode la polemica

  • La provocazione di Cracco in Galleria (Milano): ai suoi clienti solo mezza pizza

  • L'anziana che ha "truffato" i truffatori: così una 87enne ha fatto arrestare la "nipote" a Milano

  • Trovato morto a 47 anni Alessandro Catone, il "Porco schifo" di YouTube

  • Incidente a Milano, terribile schianto in pieno centro: gravissimo un ragazzo

  • Il maltempo fa paura: "Forti temporali in arrivo, fino a 150mm di acqua in 6 ore" (Poi la grandine)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento