RhoToday

Coca, hashish ed erba davanti a due scuole superiori di Rho: due pusher in manette

I due sono stati arrestati dagli agenti del comando Savarino, guidati dal comandante Frisone

Le sostanze sequestrate

Due pusher in manette, entrambi arrestati davanti a due scuole di Rho. È il bilancio di due operazioni messe a segno nei giorni scorsi dagli agenti della polizia locale di Rho. L’attività è collegata al progetto Scuole Sicure, finanziato dal Ministero dell’Interno nello scorso mese di Giugno.

Martedì 20 ottobre alle ore 13:00 circa durante l’uscita dei ragazzi di una scuola superiore di Rho, gli agenti della Polizia Locale in borghese, nascosti tra i tanti genitori che aspettavano gli adolescenti, hanno notato due uomini intenti a passarsi alcuni involucri.

I due uomini, di 46 anni e di 18 anni entrambi di nazionalità tunisina, sono stati bloccati e perquisiti. Addosso gli sono state trovate quattro dosi di hashish e due di coca. Entrambi sono stati arrestati con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

L’attività investigativa e i riscontri hanno portato gli agenti ad ipotizzare che il 46enne, già noto alle forze dell'ordine, usasse il 18enne per avvicinare in maniera più facile e meno appariscente i coetanei per poi vendere lo stupefacente. I due, nullafacenti e senza fissa dimora, sono stati trovati in possesso di banconote per circa 200 euro in tagli da 10 e 20 euro, denaro che sarebbe frutto dell’attività di spaccio.

Sempre durante un controllo di Scuole Sicure, il 16 ottobre era stato fermato, accompagnato in comando, identificato e denunciato per detenzione di sostanze stupefacenti un giovane diciottenne italiano con 10 grammi di marijuana davanti ad un altro istituto superiore della città.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, spacca vetrata all'Esselunga e cerca di rubare i soldi dalle casse: preso

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • Bresso (Milano), due agenti della polizia locale accoltellati: uno è grave

  • Coronavirus, dal 27 novembre la Lombardia vuole diventare zona arancione. Cosa cambia

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

Torna su
MilanoToday è in caricamento