menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gli studenti sul Sempione alle spalle del Santuario

Gli studenti sul Sempione alle spalle del Santuario

Forconi: gli studenti delle scuole di Rho si uniscono alla protesta

Cinquecento studenti delle scuole superiori di Rho si sono uniti alla protesta dei Forconi. Manifestazione per tutta la città. Traffico in tilt

Nonostante la nebbia e il freddo il movimento dei Forconi prosegue la sua protesta a Mazzo di Rho. Gli attivisti, dopo un’altra notte nella tendopoli di via Borromeo, sono tornati in strada a manifestare. Operai, imprenditori, disoccupati e impiegati. Lavoratori, ma non solo: giovedì mattina centinaia di studenti delle scuole superiori rhodensi si sono uniti alla protesta.

I giovani, per la maggior parte minorenni, sono arrivati al presidio poco dopo le 9.30 e dopo un confronto con gli attivisti di Mazzo, durato tre quarti d’ora, hanno deciso di spostare la loro protesta nella città di Rho.

Il serpentone degli studenti ha quindi percorso via Borromeo per poi arrivare sulla strada statale del Sempione. Giunti alla spalle del Santuario hanno bloccato l’incrocio tra via Madonna e via Lainate per un quarto d’ora, creando notevoli disagi alla circolazione. La protesta è terminata senza disordini davanti al municipio di Rho. 

“Perché stai protestando?”, questa è la domanda che abbiamo posto a diversi giovani. “Siamo qua in piazza contro lo Stato perché li vogliamo mandarli tutti a casa — ci spiega Simone Della Costa, studente del Mattei —. Al posto di tagliare la sanità e l’istruzione dovrebbero tagliarsi (i politici, nda) lo stipendio prima di tutto. Non possiamo più farci governare da questo governo indegno e senza rispetto dei nostri diritti”. Molti altri, invece, non ci hanno saputo rispondere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento