menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La biblioteca IlPertini (Foto lumachino/Instagram)

La biblioteca IlPertini (Foto lumachino/Instagram)

La Provincia taglia i fondi alle biblioteche. Csbno a rischio

Il Csbno, supportato dalle amministrazioni locali, ha lanciato una raccolta firme per chiedere alla Regione soluzioni straordinarie a favore dei sistemi bibliotecari penalizzati dal taglio dei trasferimenti

Dopo i tagli della Provincia di Milano è a rischio il futuro del Csbno (Consorzio Sistema Bibliotecario del Nord Ovest). I sistemi bibliotecari sono sempre stati sostenuti da finanziamenti regionali e provinciali per il 30% delle loro risorse. Dallo scorso anno però i trasferimenti provinciali al Csbno sono stati ridotti, quasi azzerati. In pratica la somma che Regione Lombardia aveva versato alla Provincia per i sistemi bibliotecari è stata trattenuta quasi interamente a Palzzo isimbardi. 

Lo scorso anno il buco, da quasi 120mila euro, era stato tappato con avanzi di bilancio. Ora la questione si fa più seria. Se non si riuscisse a trovare una pezza diversi servizi sarebbero a rischio. Primi tra tutti: il catalogo on-line con l’accesso alla Medialibrary e la navigazione internet gratuita.

Il consorzio bibliotecario sta cercando in tutti i modi di racimolare i fondi necessari per il proprio sostentamento. Lo scorso autunno era stata proposta l’introduzione di una tessera di sostenitore che garantiva maggiori vantaggi, decisione subito ritirata. A gennaio, invece, è stata varata un nuovo regolamento che “punisce” con multe fino a cinque euro chi porterà (dal prossimo mese di maggio) in ritardo i libri presi in prestito. 

Serve un salvataggio in extremis. I bibliotecari sono sul piede di guerra e, supportati da diverse amministrazioni comunali, stanno promuovendo una raccolta firme per chiedere alla Regione di verificare quante risorse le province si sono effettivamente impegnate, per l’anno 2013, ad erogare ai sistemi bibliotecari. Non solo: si chiede di trovare soluzioni straordinarie ed urgenti a favore di quei sistemi bibliotecari fortemente penalizzati dal taglio dei trasferimenti e di introdurre, a partire dal 2014, un sistema di erogazione delle risorse vincolandone l’impiego per il funzionamento delle biblioteche.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento