Rho Via Roma

Picchiò un uomo a sangue e lo lasciò morente al suolo: condannato per tentato omicidio

Il fatto era accaduto nel 2011 in Romania, nei guai un 25enne arrestato a Vanzago

Nell'estate del 2011 aveva picchiato a sangue un uomo e lo aveva lasciato esanime a terra. La giustizia romena lo ha recentemente condannato per tentato omicidio e nella giornata di sabato 24 giugno i carabinieri lo hanno arrestato nella sua casa di Vanzago. Progatonista del fatto un ragazzo di 25 anni. 

L'uomo — secondo quanto riportato in una nota dei carabinieri di Legnano — si era introdotto insieme a un amico in una scuola con il dormitorio per incontrare una ragazza ma entrambi furono scoperti dal custode che cercò di allontanarli. Nacque una lite furibonda durante la quale il sorvegliante, colpito violentemente con calci e pugni, venne lasciato in terra esanime.

Durante il processo il 25enne si è trasferito stabilmente in Italia e proprio nello Stivale sconterà la pena proprio: è stata interdetta l'estradizione a seguito della richiesta del suo avvocato. Per lui si sono aperte le porte del carcere di San Vittore, in attesa di ulteriori sviluppi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchiò un uomo a sangue e lo lasciò morente al suolo: condannato per tentato omicidio

MilanoToday è in caricamento