menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Agenzia delle entrate: municipio e commercialisti contro il trasferimento

Gli uffici rhodensi potrebbero essere trasferiti a Legnano. Una soluzione in contrasto alle ipotesi iniziali che prevedevano sì l'accorpamento dei due uffici, ma con la costituzione di una nuova sede a Rho

Rho potrebbe dire addio all'ufficio territoriale dell'agenzia delle entrate. Non è una mera ipotesi, ma una concreta possiblità. Più nello specifico la sede rhodense potrebbe venire accorpata a quella di Legnano. Una soluzione in contrasto alle ipotesi previste negli scorsi mesi che prevedevano sì l'accorpamento dei due uffici, ma con la costituzione di una nuova sede a Rho.

L'amministrazione comunale di Rho e l'associazione commercialisti rhodensi si sono messi di traverso. Nei giorni scorsi il sindaco ha scritto all'Agenzia per verificare la notizia e capirne le ragioni. «Siamo consapevoli del processo di spending review in atto nelle agenzie ministeriali, ma non possiamo neanche pensare di lasciare un intero territorio come quello di Rho e del rhodense senza un servizio così importante», ha dichiarato il primo cittadino Pietro Romano. 

Nello specifico l’ufficio territoriale di Rho serve un bacino di 10 comuni per un totale di poco più di 180mila contribuenti, oltre a tutte le società, le ditte individuali, le cooperative, le associazioni non profit e i professionisti presenti sul nostro territorio. «La chiusura dell’ufficio territoriale — prosegue Romano — provocherebbe grandi disagi all’utenza, che si dovrebbe spostare in altri uffici territoriali molto scomodi da raggiungere». 

Un piano illogico, secondo l'associazione commercialisti rhodensi. «iI piano di accorpamento emesso dalla stessa direzione regionale nell’ottobre 2015 aveva previsto la chiusura della sede di Legnano ed il suo trasferimento presso gli uffici di Rho e non viceversa», ha dichiarato la presidente di Acr Daniela Crivelli «Chiediamo semplicemente — continua Crivelli — che venga rispettato quanto previsto nel documento emesso dalla direzione regionale che appare più coerente con la distribuzione delle Agenzie sul territorio e anche più coerente con la quantità di contribuenti serviti».
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

  • Sport

    Il nuovo logo dell'Inter

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento