Rho Corso Europa

La truffa del concessionario: migliaia di euro dai clienti per le automobili mai arrivate

Secondo quanto riferito dagli investigatori ci sarebbero decine di persone truffate

Immagine repertorio

Prima le presunte truffe poi le querele e nei giorni scorsi è scattato il sequestro del conto corrente. Protagonista del fatto una concessionaria di automobili di Corso Europa a Rho che, secondo quanto riferito dagli investigatori, avrebbe truffato diversi clienti. La notizia è stata resa nota dal commissariato di Rho-Pero con una nota.

La concessionaria che ha la sua sede davanti al nosocomio di Rho — secondo quanto ricostruito dai poliziotti — avrebbe truffato diversi clienti attraverso un modus operandi collaudato: "Proponeva auto usate o nuove e si faceva rilasciare la caparra — si legge in una nota diramata da via Nazario Sauro —. Dopo qualche settimana ricontattava i clienti per informarli che l’auto era arrivata. Faceva loro vedere un’autovettura simile a quella che avevano ordinato e si faceva rilasciare il saldo per immatricolare l’auto. Una volta incassata  l’intera cifra con una serie di giustificazioni paradossali non consegnava più l’auto al cliente, rinviando di settimana in settimana — precisano gli investigatori —. Non si faceva trovare, si giustificava che aveva avuto difficoltà con la casa costruttrice o che l’auto era in riparazione per qualche aggiustamento".

L'inchiesta, precisano dal commissariato, è ancora in corso "e si prevedono a breve altri sviluppi". Nei giorni scorsi, dopo che gli investigatori aveveno chiesto il sequestro dell'attività e del conto corrente, il gip del tribunale di Milano ha disposto il sequestro del conto corrente.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La truffa del concessionario: migliaia di euro dai clienti per le automobili mai arrivate

MilanoToday è in caricamento