menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il comune di Rho si allea con i volontari per difendere i parchi

I membri dell'associazione culturale Arci Adua si "prenderà cura" di quattro parchi rhodensi: via Goglio, Pomè, Mazzo e Marzabotto

«Vigilanza attiva» dei parchi rhodensi. Questo è l’obiettivo dell’associazione culturale-ricreativa Arci Adua che, in seguito a una convenzione sottoscritta con il municipio, vigilerà quanto accade nei parchi di via Goglio, Pomè, Mazzo e Marzabotto. 

I volontari dell’associazione, in base a quanto definito nella convenzione, svolgeranno un’attività di sorveglianza ambientale e preventiva: verificheranno lo stato di manutenzione dell’arredo urbano, quello del verde e la pulizia in generale, ma dovranno «anche segnalare alla polizia locale eventuali atti di vandalismo o situazioni particolare», ha spiegato a Il Giorno l’assessore all’ambiente Gianluigi Forloni.

L’associazione riceverà un compenso annuale di 3.500 euro come rimborso spese. Non solo: i volontari saranno tutti muniti di cartellino identificativo, in modo da essere sempre riconoscibili. Il primo passo verso un nuovo obiettivo: «Mi piacerebbe  — ha continuato Forloni sulle colonne de Il Giorno — che per tutti i parchi ci fosse un gruppo di cittadino o un’associazione che si occupa della gestione e della cura, non in sostituzione delle attività istituzionali e degli interventi di manutenzione che competono al comune, ma in aggiunta».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento