rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
San Donato San Donato Milanese

La mamma di Federico al Movimento per l’infanzia

Quattro anni fa le fu ucciso il figlio, Federico Barakat, nel corso di un incontro protetto

Federico Barakat è un nome che è rimasto indelebile nelle cronache sandonatesi. Sono passati circa quattro anni da quel maledetto giorno in cui è stato assassinato da suo padre nel corso di un incontro protetto.

La madre Antonella Penati è ancora in attesa di giustizia per suo figlio. A metà luglio ci sarà la nuova udienza del processo di appello a Milano a carico degli assistenti sociali e degli operatori del Comune di San Donato incaricati di “vigilare” su quell’incontro, già assolti in primo grado dall’accusa di concorso colposo in omicidio volontario.

Ma questa giovane donna non si è fermata e la sua lotta a tutela dei bambini prosegue come responsabile regionale del Movimento per l’Infanzia, una realtà sorta nel 2005 e che si propone di promuovere la cultura dell’infanzia e di porre il bambino al centro della società.

L’associazione lancia proprio in questi giorni una raccolta firme a favore dell’appello per il diritto del minore all’ascolto e alla tutela dalla violenza, volta ad un maggiore ascolto dei bambini e alla credibilità dello loro testimonianze. È possibile aderire sul sito dell’associazione www.movimentoinfanzia.it e sulla pagina web dedicata a Federico www.federiconelcuore.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La mamma di Federico al Movimento per l’infanzia

MilanoToday è in caricamento