San Donato

Controlli sulla qualità dell’aria

L’assessore all’ecologia annuncia una serie di iniziative per monitorare l’incidenza delle polveri sottili nell’area urbana e avere un quadro della situazione

Polveri sottili e qualità dell’aria dell’hinterland sotto la lente d’ingrandimento del comune. Sarà infatti oggetto di un monitoraggio che nei prossimi mesi coinvolgerà il territorio di San Donato.

Ad annunciarlo dagli uffici del municipio è l’assessore all’ecologia Battocchio, che a distanza di alcuni anni dalle ultime verifiche questa porzione di hinterland tornerà ad essere passato al setaccio con l’impiego di sofisticati dispositivi collocati nei tratti più esposti ai veleni dell’aria. Le centraline saranno collocate nel tratto di via Emilia all’ingresso con le tangenziali e lungo la Paullese, che rappresentano le parti di territorio in assoluto più esposte al traffico.

I criteri utilizzati saranno i medesimi di quelli utilizzati nelle centraline Arpa, responsabile del monitoraggio e controllo della qualità dell’aria in Milano, affinché prendendo come campione le postazioni delle metropoli più vicine a San Donato sarà possibile individuare una proporzione da utilizzare in comparazione. Sul piano operativo i monitoraggi verranno realizzati tramite un’unica centralina mobile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli sulla qualità dell’aria

MilanoToday è in caricamento