rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
San Donato San Donato Milanese

Giovane nigeriana aggredita a San Donato

Un 24enne nigeriano ha selvaggiamente aggredito una connazionale che con lui conviveva nel centro di accoglienza di Poasco

Prima l'ha aggredita selvaggiamente con un coltello, poi l'ha colpita più volte con una bottiglia e infine l'ha calpestata a terra con calci e pugni. Questa è la brutale aggressione di cui è stata vittima, nella serata di ieri, una giovane nigeriana, accolta come rifugiata politica libica presso il comune di San Donato.

L'aggressore, un giovane 24enne connazionale della donna, ha probabilmente perso la testa a causa dell'uso di sostanze proibite e un in momento di raptus omicida si è avventato sulla giovane connazionale che, con lui, risiede in un immobile nel centro di accoglienza di Poasco.

Hanno assistito alla spaventosa scena tanti cittadini spaventati, alcuni di loro però sono riusciti a dare l'allarme e in pochissimo tempo sono giunti sul posto le forze dell'ordine locali e le ambulanze.

L'uomo è stato portato con urgenza per sottoporlo a test tossicologici mentre la giovane donna, che fortunatamente non versa in pericolo di vita, è stata ricoverata all'ospedale di San Donato per ricevere le cure adeguate.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovane nigeriana aggredita a San Donato

MilanoToday è in caricamento