rotate-mobile
San Donato San Donato Milanese

Maxi sequestro di droga a San Donato

Di origine marocchina i due individui che, con il loro arresto, hanno permesso il sequestro di due chili di droga

Un’auto, anonimamente parcheggiata, serviva a loro come magazzino: dentro il baule di quest'ultima i due marocchini avevano nascosti tre chili d’eroina purissima. Su un’altra vettura, invece, si spostavano per la città di San Donato Milanese in cerca di ordini da evadere, è stato proprio durante un loro tour cittadino che sono stati intercettati dalle forze locali dei carabinieri, inseguiti e di conseguenza fermati. E' stato inutile il loro tentativo di sbarazzarsi delle chiavi dell’auto-magazzino, che i militari hanno prontamente recuperato.

E, quando hanno aperto il bagagliaio della seconda macchina, scovata soltanto dopo delle brevi ricerche in un parcheggio nelle vicinanze, è stato scoperto un quantitativo davvero importante di droga. Questo è il secondo maxi sequestro, avvenuto a sud di Milano, nel giro di pochi giorni. Infatti nella notte tra l'1 e il 2 due dicembre, al confine tra Tribiano e Paullo: una Lancia Lybra passa a bassa velocità da via Rossini, con sempre i due nordafricani a bordo, quando i carabinieri li intercettano. Uno ha il telefonino in mano quando si accorge dei militari che lo osservano, istintivamente fa pressione al conducente per scappare.

Appena in tempo, perché gli uomini della stazione di Paullo hanno fatto inversione, imposto il fermo ed eseguito il controllo. Su quella macchina viaggiavano infatti due chili di cocaina, sequestrati dopo un lungo inseguimento che si è concluso a Dresano. Ora, i due marocchini artefici di tutto questo, sono stati arrestati e attualmente si trovano rinchiusi al carcere milanese di San Vittore.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi sequestro di droga a San Donato

MilanoToday è in caricamento