rotate-mobile
San Donato

San Donato, se ne va Sabino Colasuonno, grande partecipazione alle esequie

Se ne è andato dopo una lunga malattia Sabino Colasuonno, consigliere comunale nelle file di Forza Italia e personalità nota a San Donato per un lungo e appassionato impegno politico

Ha combattuto la sua grande battaglia, un calvario lungo circa 5 anni, una malattia che sostenuto da una grande fede ha affrontato con coraggio.

È spirato, la notte di mercoledì scorso, lasciando un vuoto incolmabile, in sua moglie compagna di vita da oltre quarantanni, nei figli, nipoti e parenti tutti. Anche la politica lo piange, consigliere comunale nelle file di Forza Italia, prima all’opposizione nel quinquennio Taverniti, e subentrato nel 2009, nella lista civica “la città domani” al fianco del Sindaco Mario Dompè, di cui era anche un fraterno amico e fidato consulente politico. Sabino Giuseppe Colasuonno, 70 anni, aveva lasciato il suo incarico un mese fa, quando ormai la malattia non gli permetteva più di essere presente in aula.

I funerali si sono svolti venerdì 3 giugno, con partenza dall’abitazione di via Di Vittorio 204 e successivo corteo sino alla parrocchiale dell’Incarnazione, massiccia partecipazione con la chiesa stracolma. Nella sua omelia il parroco, Don Roberto, ha ricordato il suo altruismo, la sua incrollabile fede, che non lo abbandonava mai, nemmeno nei momenti più difficili, nella sofferenza più profonda che lui ha saputo accettare, senza ribellarsi al disegno che Dio aveva scelto per lui.

Con profonda umiltà, sapeva essere altruista anche in ospedale, quando si prodigava per i suoi compagni di camera, che avessero conforto, più di quanto ne avesse bisogno lui. Il commosso ricordo dei figli e della moglie che lo hanno voluto ricordare come uomo saggio, profondamente e sinceramente legato a quei valori cristiani e morali che ha saputo trasmettere a tutti coloro che gli stavano intorno.

Dal canto suo il sindaco, presente alle esequie funebri, con fascia tricolore e gonfalone comunale, profondamente commosso per la perdita dell’amico Sabino ha espresso un breve ricordo” lui è quello che ci ha aiutato a far crescere il senso dentro di noi della libertà e che per essere uomini liberi bisogna anche cercare di essere uomini consapevoli intorno ai valori la famiglia, la propri comunità, la responsabilità e la dedizione agli altri. Su queste cose lui ha fondato un modello che lui ci aiutato a comprendere e che noi vogliamo portare avanti”. La salma è stata tumulata nel cimitero di Monticello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Donato, se ne va Sabino Colasuonno, grande partecipazione alle esequie

MilanoToday è in caricamento