menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il luogo dell'impatto, incrocio tra via Morandi e la via Emilia

Il luogo dell'impatto, incrocio tra via Morandi e la via Emilia

Via Emilia, una strada pericolosa

Dopo la morte di Renata Vago, la 65enne che lunedì ha perso la vita sulla via Emilia torna di attualità il tema della sicurezza su questa strada caratterizzata da molti incidenti mortali negli ultimi anni

Renata Vago viveva da circa vent’anni a San Donato e probabilmente ben conosceva questa strada nota ai cittadini sandonatesi non solo per il molto traffico che la congestiona in ogni ora del giorno, ma anche per il ripetersi di incidenti mortali.

Solo due anni fa moriva nell’area a ridosso di San Giuliano, nell’incrocio tra via Emilia e via Risorgimento, un giovane ragazzo aveva quattordici anni e si stava dirigendo a prendere il bus. Molteplici e all’ordine del giorno incidenti e schianti in parte dati dal traffico sostenuto della zona, in parte soprattutto nelle ore notturne da una scarsa illuminazione.

 Le istituzioni locali chiedono ora massima riservatezza e cautela in attesa della ricostruzione certa da parte delle forze dell’ordine che permetterà di capire come si sono svolti effettivamente i fatti. Ma a San Donato il tema della sicurezza su questa arteria, fondamentale per il collegamento di molteplici comuni del sud Milano, torna a far parlare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento