rotate-mobile
San Donato San Donato Milanese

Unipol, in 2.000 rischiano il posto di lavoro

Clima di incertezza e paura per i dipendenti di Unipol. La comunicazione circa le sorti dei dipendenti dovrebbe arrivare in queste ore

Ore di attesa per i dipendenti Unipol, la società collocata nel quartiere Affari di San Donato. La settimana scorsa oltre 500 dipendenti sono scesi in piazza per manifestare contro i tagli che la proprietà aveva annunciato.

Oggi fra i 1.200 lavoratori è ancora incertezza sulla prospettiva di duemila licenziamenti e pre pensionamenti che potrebbero interessare i dipendenti della società nelle varie sedi Bologna, Firenze fino a San Donato. I tagli anticipati potrebbero costituire uno dei licenziamenti di massa più pesanti mai accaduti nel comune del Sudmilano.

Diverse le opzioni ancora sul tavolo delle trattative. Unipol, che ha circa 12.000 dipendenti, potrebbe cederne almeno 1000 ad altre società assicurative che acquisterebbero così "spezzoni d’azienda", 900 dipendenti potrebbero essere inseriti per 60 mesi nel fondo di accompagnamento alla pensione e i restanti potrebbero essere trasferiti in altra sede o, nella peggiore delle ipotesi, dichiarati in esubero.

In queste ore il verdetto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unipol, in 2.000 rischiano il posto di lavoro

MilanoToday è in caricamento